“In-nova schola”- Concorso di progettazione in due gradi per la realizzazione del polo scolastico di Gignano - Torretta- S. Elia, L’Aquila

 
CONCORRENTI AMMESSI AL SECONDO GRADO In-nova schola
R8TF9V7M
3MRCDPD3
SUT582RP
QERSVZQG
53MQ4ZF7
 
NEWS IN EVIDENZA
31.05.2019

Pubblicate le risposte alle FAQ pervenute per il II Grado
Sono state pubblicate le risposte pervenute in relazione al Secondo grado del concorso


30.04.2019

Relazione Geologica
Come stabilito all'art. 8 del bando di concorso, si allega la relazione geologica.


30.04.2019

Seconda seduta pubblica della commissione giudicatrice per il secondo grado
Si comunica che la seconda seduta pubblica per l'avvio dei lavori del secondo grado della Commissione giudicatrice si svolgerà presso la sala riunioni della sede comunale di via Ulisse Nurzia il giorno 27 giugno alle ore 12.00.


12.03.2019

Posticipo scadenza ricezione proposte primo grado
Si comunica che il termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative al primo grado è posticipato al giorno 26/03/2019 ore 12,00.
La prima seduta pubblica si terrà il giorno 27/03/2019 ore 12:00, presso la sede del Comune dell'Aquila in Via Avezzano n.1, 67100 L'Aquila.


11.03.2019

Comunicazione del RUP
Si comunica che, per sopravvenute esigenze, la prima seduta pubblica della Commissione giudicatrice (per la lettura dei codici alfanumerici attribuiti dal sistema telematico alle diverse proposte) è posticipata al giorno 27/03/2019 ore 12:00. La seduta si svolgerà presso la sede del Comune dell'Aquila in Via Avezzano n.1, 67100 L'Aquila.

Il RUP Ing. Michela Romito


18.02.2019

AVVISO IMPORTANTE
Si evidenzia che per partecipare al concorso, i concorrenti dovranno avvalersi del sito www.innovaschola.concorrimi.it, al quale il singolo partecipante o il capogruppo dovrà registrarsi mediante indirizzo di posta elettronica certificata o, nel caso di partecipanti residenti in un altro Stato, indirizzo di posta elettronica basato su tecnologie che soddisfino formalità e requisiti equivalenti


06.02.2019

Comunicazione importante del RUP in merito allla composizione della commissione Giudicatrice
Per sopravvenuta indisponibilità del Prof. Dario Ambrosini, si comunica che lo stesso verrà sostituito, per l'intera durata dei lavori, dal Prof. Filippo De Monte, ingegnere e professore presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell'Informazione e di Economia dell’Università degli Studi dell’Aquila.
Il RUP
ing. Michela Romito


OGGETTO DEL CONCORSO E PROCEDURA

Il Comune dell'Aquila bandisce un concorso internazionale di progettazione per la Realizzazione del nuovo Polo Scolastico di Gignano, Torretta-Sant’Elia, situato in Comune di L’Aquila in Località Gignano, via Bazzanese, con procedura aperta, il cui oggetto è l'acquisizione, dopo l'espletamento del secondo grado, di un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un progetto di fattibilità tecnica ed economica.

Il concorso, aperto agli Architetti e agli Ingegneri, è articolato in due gradi in forma anonima.

Per garantire anonimato e condizioni uniformi di partecipazione le procedure del concorso e il rapporto fra Ente banditore e concorrente avverranno esclusivamente per via telematica attraverso il sito www.innovaschola.concorrimi.it.

Al sito sopra citato il concorrente avrà accesso mediante registrazione e potrà scaricare il materiale necessario alla partecipazione, formulare quesiti, consultare l'apposita pagina "news" e consegnare mediante caricamento gli elaborati delle proposte progettuali sia del primo che del secondo grado.

CALENDARIO DEL CONCORSO

Le principali scadenze della procedura del Concorso sono le seguenti:
  • 14.02.2019 ore 12:00:00
    Termine per la ricezione delle richieste di chiarimento per il primo grado;
  • 01.03.2019 ore 12:00:00
    Termine per la pubblicazione delle risposte alle richieste di chiarimento pervenute entro il 14.02.2019 per il primo grado;
  • 26.03.2019 ore 12:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative al primo grado;
  • 20.03.2019 ore 12:00:00
    Prima seduta pubblica della Commissione giudicatrice, per la lettura o pubblicazione dei codici alfanumerici attribuiti dal sistema telematico alle diverse proposte;
  • 30.04.2019 ore 12:00:00
    Comunicazione delle proposte progettuali ammesse al secondo grado del concorso;
  • 16.05.2019 ore 12:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle richieste di chiarimento per il secondo grado;
  • 01.06.2019 ore 12:00:00
    Termine ultimo per la pubblicazione delle risposte ai quesiti formulati per il secondo grado;
  • 25.06.2019 ore 12:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative al secondo grado;

PREMI E RIMBORSO SPESE

Il vincitore del concorso riceverà un premio di € 38.400,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge) da considerarsi come anticipazione sugli onorari dei successivi livelli di progettazione.
Al concorrente risultato secondo classificato è riconosciuto un premio di € 8.400,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).
Ciascuno dei successivi 3 (tre) concorrenti riceverà un rimborso spese di € 5.733.33 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).

DOCUMENTI DEL CONCORSO

L'Ente banditore fornisce la seguente documentazione:
Bando di concorso
Bando di concorso (application/pdf)
Documento Preliminare alla Progettazione
Allegato N2_DPP.pdf (application/pdf) -
Documentazione Fotografica
Allegato N3_Documentazione fotografica.pdf (application/pdf) -
Planimetria catastale
Allegato N4_Planimetria catastale.pdf (application/pdf) -
Inquadramento Territoriale
Allegato N5_Inquadramento territoriale.pdf (application/pdf) -
Rilievo Area Profili Altimetrici
Allegato N6_Profili altimetrici.dwg (image/vnd.dwg) -
Schema di determinazione dei compensi
Allegato N7_Schema determinazione compensi tecnici.pdf (application/pdf) -
Rilievo Area Profili altimetrici
3D1.jpg (image/jpeg) -
DOC_1172326643.pdf (application/pdf) -
Logo L'Aquila.jpg (image/jpeg) -

La Relazione Geologica sarà resa disponibile per i concorrenti a conclusione del primo grado del Concorso di progettazione.

QUESITI E RICHIESTE DI CHIARIMENTI - SECONDO GRADO

Termine per l'invio delle domande: 16.05.2019 alle ore 12:00:00
Termine per la pubblicazione delle risposte: 01.06.2019 alle ore 12:00:00

ELABORATI RICHIESTI - SECONDO GRADO

Il progetto di fattibilità tecnica ed economica, che i concorrenti ammessi al secondo grado del concorso devono presentare, è costituito dai seguenti elaborati:

 a) Relazione tecnico illustrativa del progetto.

La relazione deve descrivere il progetto e dare le necessarie indicazioni per la prosecuzione dell’iter progettuale. Nel dettaglio deve affrontare i seguenti argomenti:

  • illustrazione delle ragioni della soluzione proposta e motivazione delle scelte architettoniche e tecniche del progetto;

  • descrizione generale della soluzione progettuale dal punto di vista funzionale;

  • descrizione della caratterizzazione del progetto dal punto di vista dell’inserimento del contesto di riferimento e le relazioni con il tessuto circostante;

  • accessibilità, utilizzo, facilità ed economicità di manutenzione e gestione delle soluzioni del progetto;

  • circostanze che non possono risultare dai disegni;

  • indirizzi per la redazione del progetto definitivo;

  • prime indicazioni e misure finalizzate alla tutela della salute e sicurezza in fase di cantiere per la stesura dei piani di sicurezza;

  • relazione di massima sugli aspetti economico-finanziari del progetto.

La relazione potrà includere immagini e schemi grafici e dovrà essere contenuta in un fascicolo di max n. 19 facciate in formato UNI A3 più la copertina, orizzontale (per un massimo di 3.500 battute per pagina spazi inclusi). Le 19 facciate sono comprensive delle riduzioni delle n. 6 tavole; dovrà essere in formato PDF.

b) Prospetto economico dei costi di manutenzione.

L’elaborato deve descrivere i costi di manutenzione ordinaria e straordinaria in capo all’Amministrazione, finalizzati al mantenimento dell’efficienza del manufatto. Il prospetto economico deve essere redatto su base pluriennale, considerando un orizzonte temporale di 20 anni.

L’elaborato potrà includere immagini e schemi grafici e dovrà essere contenuto in un fascicolo di max n. 3 facciate in formato UNI A3 più la copertina, orizzontale (per un massimo di 3.500 battute per pagina spazi inclusi). Dovrà essere in formato PDF.

c) Relazione sul rispetto degli obiettivi esplicitati nell’allegato 2 del Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 11/01/2017 e ss.mm.ii.

L’elaborato dovrà contenere, a pena esclusione, la dichiarazione esplicita del partecipante del rispetto dei criteri minimi ambientali contenuti nel suddetto Decreto Ministeriale. Dovrà inoltre contenere la descrizione delle modalità con cui si intende raggiungere l’obiettivo descritto ai punti 6.1 e 6.2 dei “criteri e sub-criteri di valutazione” (Art. 18 del presente Bando). La relazione potrà includere immagini e schemi grafici e dovrà essere contenuta in un fascicolo di max n. 2 facciate in formato UNI A3 più la copertina, orizzontale (per un massimo di 3.500 battute per pagina spazi inclusi); dovrà essere in formato PDF.

d) Elaborati grafici

  • Inquadramento territoriale;

  • planimetrie generali dell’area di intervento e profili scala 1:500;

  • piante di tutti i piani con indicato il numero del vano, la destinazione d’uso e la relativa superficie netta, rapporto aero-illuminante,

  • disposizione degli arredi, scala 1:200;

  • sezioni ritenute maggiormente significative, scala 1:200;

  • particolari costruttivi e/o sezioni-tipo di parti ritenute maggiormente significative atte a rappresentare la qualità tecnica e materica dello spazio architettonico, scala 1:50;

  • schemi esplicativi a libera scelta del partecipante (schemi funzionali, distributivi, ecc…)

  • schema per il calcolo delle superfici e per la verifica del programma funzionale;

  • render complessivi e fotoinserimento.

Gli elaborati grafici devono essere contenuti in n. 6 tavole formato UNI A1, orientate in senso orizzontale. Dovranno essere in formato PDF e dovranno essere stampabili.

e) Calcolo sommario della spesa

Il calcolo sommario della spesa per la realizzazione dell’intervento deve essere contenuto in un fascicolo di max n. 4 facciate in formato UNI A4 più la copertina. Deve essere in formato PDF.

Il progetto definitivo deve avere tassativamente un importo dei lavori complessivo non superiore a € 3.682.250,00 come previsto nel Quadro economico nel DPP.

Nello sviluppo della proposta progettuale i concorrenti devono tener conto delle eventuali indicazioni formulate dalla Commissione giudicatrice al termine del primo grado del concorso.

I file degli elaborati dovranno essere stampabili e non dovranno eccedere ciascuno la dimensione di 10MB.

Il codice alfanumerico (codice registrazione) che il sistema assegna ad ogni partecipante al momento della registrazione NON deve essere riportato sugli elaborati, pena l'esclusione.

Elaborati difformi dalle sopra citate specifiche o che contengano elementi riconoscitivi (quali titoli, loghi, motti, ecc.) che potrebbero ricondurre alla paternità della proposta ideativa, comporteranno l'esclusione dal concorso.

I file devono essere, a pena di esclusione, anonimi sia nel contenuto sia nelle proprietà.
Per le istruzioni su come rendere anonimo un file pdf visita il sito https://helpx.adobe.com/it/acrobat/using/pdf-properties-metadata.html (link aggiornato al 18/06/2018).
E' possibile inoltre utilizzare il software consigliato dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori:
- per i sistemi operativi Windows PDF-XChange Editor (https://www.tracker-software.com/),
- per i sistemi operativi MacOs PDF Metadata Editor (http://broken-by.me/pdf-metadata-editor/).

CRITERI DI VALUTAZIONE - SECONDO GRADO

Nella seduta riservata la Commissione giudicatrice definisce la metodologia dei lavori. La Commissione giudicatrice valuterà le proposte ammesse sulla base dei seguenti criteri di valutazione:

Criterio 1: Qualità architettonica e valenza sociale: fino a 32 punti

1.1. Qualità, originalità, chiarezza e coerenza delle scelte compositivo-progettuali anche in rapporto con il contesto urbano e ambientale di riferimento: fino a 14 punti;

1.2. Capacità del progetto di creare condizioni per la socializzazione anche extra-scolastica e aperto alla frequentazione della cittadinanza: fino a 10 punti;

1.3. Qualità architettonica, originalità e innovazione delle soluzioni tecniche volte all’abbattimento delle barriere architettoniche e in generale all’accessibilità con particolare riferimento ai percorsi di accesso al plesso, all’orientamento all’interno del plesso (wayfinding), alla fruibilità degli spazi e attrezzature interne ed esterne, all’emergenza: fino a 8 punti

Criterio 2: Definizione e distribuzione degli spazi scolastici: fino a 20 punti

2.1. Flessibilità e multifunzionalità degli spazi, collocazione delle aree funzionali e connessioni tra di loro; adeguatezza e funzionalità degli spazi distributivi interni, chiarezza e orientabilità; minimizzazione degli spazi destinati al solo passaggio: fino a 10 punti;

2.2. Valore attribuito alla didattica, con particolare riferimento alla capacità degli ambienti di rendere la scuola aperta e inclusiva, di incentivare lo sviluppo delle attitudini individuali, di favorire la diversificazione delle attività didattiche, di aprirsi alla digitalizzazione, alla sperimentazione, alla creatività: fino a 10 punti;

Criterio 3: Sostenibilità tecnico-economica: fino a 20 punti

3.1. Riduzione dei costi di gestione e manutenzione: fino a 10 punti

3.2. Minimizzazione dei costi di realizzazione rispetto all’efficacia e funzionalità delle soluzioni tecniche proposte: fino a 5 punti

3.3. Fattibilità tecnica ed economica della proposta: fino a 5 punti

Criterio 4: Soluzioni tecnologiche e risparmio energetico: fino a 15 punti

4.1. Originalità ed innovazione nell’uso dei materiali, delle tecnologie costruttive, impiantistiche ed informatiche: fino a 10 punti

4.2. Raggiungimento dell’obiettivo di edificio a energia quasi zero (NZEB) ai sensi di quanto indicato al punto 3.4 del D.M. 26/06/2015 e ss.mm.ii.: fino a 5 punti

Criterio 5: Qualità degli spazi verdi: fino a 8 punti

Progettazione di spazi verdi che favoriscano la relazione degli alunni con l’ambiente naturale e l’aggregazione sociale sia per gli alunni, che per la comunità: fino a 8 punti

Criterio 6: Superamento dei criteri minimi ambientali di cui all’allegato 3 del Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 11/01/2017 e ss.mm.ii.: fino a 5 punti

6.1. Utilizzo di tecniche e soluzioni riconducibili ai contenuti esplicitati nell’allegato 2 del DM suddetto atti a garantire prestazioni superiori per alcuni o tutti i criteri enunciati nei paragrafi 2.2, 2.3 e nel rispetto delle indicazioni fornite al paragrafo 2.6 del suddetto decreto: fino a 3 punti

6.2. Allestimento dell’edificio con un sistema di monitoraggio dei consumi energetici ai sensi del punto 2.6.3 del D.M. del 11 gennaio 2017: fino a 2 punti

TOTALE: fino a 100 punti